ANDRINGITRA
ANKARAFANTSIKA
ANKARANA
BAIE DE BALY
BEMARAHA
ISALO
MANTADIA
MAROJEJY
MASOALA
MONTAGNE D AMBRE
RANOMAFANA
TSIMANAMPESOTSE
NAMOROKA
 

il parco nazionale andringitra


luogo di culto, montagna degli spiriti.

attrazioni:
  • cascate sacre ”rian-dahy” e ”riam-bavy”,
  • la cima ”imarivolanitra”, 2’658 m,
  • il paesaggio lunare del circuito ”diavolana”,
  • foresta ammazzonica,
  • bosco di montagna,
  • piante grasse e orchidee terrestre,
  • lemuri, uccelli e rettili.

cosa fare:
  • trekking.

tipi d’alloggio:
  • logge,
  • bivacco.

il parco nazionale andringitra č un luogo privilegiato di culto e di venerazione e pertanto, viene utilizzato come luogo di sepolto dai vari tribů che vi vivono o vi hanno vissuto. a andringitra, l’uso pastorale della terra e la rigenerazione naturale del suolo sono in perfetta sinergia. infatti la storia ci dice che andringitra č stata scoperta da ricchi pastori in cerca di pascoli per le loro mandrie di zebů. questi proprietari si stabilirono nell’andringitra, sui versanti delle montagne, nelle vallate e prati in un’altitudine che varia tra 1’000 m e 1’400 m. questi territori vennero convertiti ai benefici dell’agricoltura. oggi, vari tribů occupano diverse parti dell’andringitra, gli ”bara haronga” si sono installati nelle foreste pluviali nella parte orientale del parco nazionale andringitra ove vivono della cultura stagionale del riso in montagna, la parte settentrionale del massiccio č stata scolpita in campi da riso a terrazza rifornirti in acqua con un complesso sistema di irrigazione dai membri della tribů betsileo mentre le zone di savana a ovest e a sud del massiccio dell’andringitra sono occupati dai bara bory cui vivono di un sistema agricolo pastorale.

in nessun’altra parte del madagascar la mistica e il spirituale sono palpabili tanto quanto a andringitra.

per ulteriori informazioni č possibile visitare il parco nazionale di andringitra.
TEXT ON/OFF